Un ‘selfie’ e una “app” per fare in modo che i bambini nati con la donazione di ovociti possano essere ancora più somiglianti ai genitori

Un ‘selfie’ e una “app” per fare in modo che i bambini nati con la donazione di ovociti possano essere ancora più somiglianti ai genitori

La tecnologia di riconoscimento facciale al servizio dei trattamenti di riproduzione assistita eseguiti con gli ovociti di Ovobank

Ovobank, la prima banca di ovociti d’Europa, lancia Ovomatch®, un innovativo sistema di riconoscimento facciale basato su un algoritmo matematico e connesso con la sua estesa base dati che ricerca fra le sue donatrici quella che più assomiglia alla paziente ricevente, mantenendo in ogni momento il completo anonimato imposto dalla legislazione in materia di ovodonazione. La paziente deve solamente introdurre nel sistema le sue caratteristiche fisiche e scattarsi un ‘selfie’ e l’app le indicherà quante donatrici con un elevata somiglianza sono presenti nel sistema. Per la prima volta si applica la tecnologia di riconoscimento facciale ai trattamenti effettuati con donazione di ovociti.

La domanda più frequente di una coppia (o una donna single laddove questo sia permesso) che richieda un trattamento di riproduzione assistita eterologa, ovvero con donazione di ovociti, è se il figlio che nascerà assomiglierà a loro. Con il sistema Ovomatch®, la nuova applicazione di Ovobank scaricabile gratuitamente su qualsiasi dispositivo mobile, una paziente può conoscere in tempo reale il numero di donatrici con elevata somiglianza fisica fra le più di 4000 presenti nella banca dati di Ovobank senza in alcun momento rischiare di violare l’anonimato prescritto dalla normativa vigente.

Al lavoro di ‘matching’ effettuato dallo staff di Ovobank, che tiene conto delle caratteristiche fenotipiche della coppia e della donna così come del gruppo sanguigno etc, si aggiunge la tecnologia del riconoscimento facciale. Ovomatch® scannerizza differenti punti della faccia della donatrice e della ricevente e li compara grazie ad un algoritmo matematico di riconoscimento facciale facendo affidamento sulla vasta banca dati per trovare la donatrice più somigliante alle riceventi. L’anonimato è assolutamente garantito e così la donatrice selezionata oltre ad una compatibilità fenotipica totale, sarà il più possibile somigliante alla paziente ricevente; la donatrice viene così selezionata in base ad un processo oggettivo.

Come funziona Ovomatch®?

Utilizzare Ovomatch® è molto semplice. Una volta scaricata l’applicazione, il software guida la paziente nel processo. In primo luogo si introducono i dati personali e a seguire le caratteristiche fenotipiche (gruppo sanguigno, altezza, peso, colore dei capelli etc.) di entrambi i membri della coppia o solo della paziente in caso di donne single, laddove la legislazione lo permetta. Una volta completato l’inserimento di questi dati il sistema riporta il numero di donatrici esistenti nella banca dati di Ovobank compatibili con le caratteristiche inserite. È a questo punto che si può eseguire il matching facciale. Attraverso un ‘selfie’, Ovomatch® scannerizza la faccia della paziente e mediante il suo algoritmo matematico di riconoscimento facciale si fa carico di tutto il resto, comparandola con il viso delle donatrici già fenotipicamente compatibili, per raffinare la ricerca e selezionare solo quelle con una maggiore somiglianza.

La donazione di ovociti in Spagna è completamente anonima

La donazione di ovociti è regolata dalla Legge Spagnola sulla Riproduzione assistita 14/2006, così come dal Real Decreto-ley 09/2017 relativo al sistema di qualità delle banche di cellule e tessuti, definendone le caratteristiche di atto anonimo, volontario e altruista. Con Ovomatch®, l’anonimato delle donazioni di ovociti è assolutamente garantito giacché né le pazienti verranno in alcun modo a conoscenza di dati della donatrice né queste conosceranno la destinazione degli ovociti donati.

Il profilo tipo delle donatrici di ovociti è una ragazza di approssimativamente 25 anni, di studi medi o superiori, in molti casi già sensibilizzata al tema della donazione, in ottima salute sia fisica che psicologica. Per accertare la buona salute vengono eseguite numerose ed esaustive analisi diagnostiche (mediche, genetiche, psicologiche e di laboratorio) che devono essere superate per poter dichiarare la candidata adatta alla donazione.

Ovobank è la prima banca di ovociti crioconservati d’Europa, nata per soddisfare la necessità sempre crescente di ovociti da donatrice, aiutando così ad ottimizzare i trattamenti di fertilità e facilitando il percorso ai pazienti ed alle future famiglie. Ovobank fa affidamento sulle strutture più avanzate così come sulla tecnologia di ultima generazione per poter fornire un servizio di massima qualità nei centri di riproduzione assistita FIV Marbella e Ovoclinic. Il processo di vitrificazione degli ovociti di Ovobank è eseguito da personale qualificato ed esperto nel campo della criobiologia e sia i terreni che i materiali utilizzati rispondono ai requisiti normativi della Comunità Europea. Il risultato di tutto questo è che gli ovociti vengono processati nelle migliori condizioni possibili conservandone tutto il potenziale per poter offrire un servizio di qualità con un elevato tasso di successo. Ovobank è conforme agli standard della certificazione ISO 9001:2014 e di quella del sistema di qualità Artemide.

.